Stampa questa pagina

Ing. Marcello Giovagnoni

Ing. Marcello Giovagnoni

Ingegnere Strutturista. Laurea in Ingegneria Civile con Lode il 14/12/1997. Iscrizione albo degli ingegneri della Provincia di Bologna n. 5568/a.

Pochi giorni dopo la laurea inizia l’esperienza lavorativa come ingegnere strutturista presso lo Studio Arco di Bologna, per conto del Prof. Ing. Massimo Majowiecki. Dopo circa un anno collabora direttamente e continuativamente con lo Studio Majowiecki dove si occupa prevalentemente di analisi strutturale di opere in c.a. (Scuola elementare in località Pievesestina – Cesena; Tribune in c.a. del Velodromo di Treviso; Nuovi edifici in c.a. del Museo Archeologico di Classe – Ravenna; Strutture in c.a. e acciaio per la facoltà di Giurisprudenza di Catania; Due alti edifici per albergo annesso all’Acquapark di Mosca; Fondazioni speciali e strutture in c.a. del Padiglione 16 – 18 Fiera di Bologna; Tribune in c.a. per il progetto di rifunzionalizzazione dello Stadio delle Alpi di Torino). Negli anni successivi amplia la propria esperienza professionale occupandosi anche di strutture in acciaio (Sala di lettura “Calice” per il Palazzo di Giustizia di Pesaro; Coperture strallate per il restauro di cinque chiese a Lalibela – Ethiopia; Modellazione per la copertura dello Stadio Olympiakos di Atene; Copertura della palestra dell’Istituto Comprensivo E.Toti di Musile di Piave).

All’interno dello Studio Majowiecki promuove l’adozione di procedure per il controllo di qualità dei progetti, quali: schemi per l’impostazione e il controllo dei progetti; schemi per la gestione e il controllo delle risorse umane; stesura di standards di qualità per la redazione di elaborati grafici e di relazioni; gestione automatizzata della posta elettronica; gestione dell’archivio progetti.

Di pari passo con l’esperienza progettuale matura la vocazione gestionale che sfocia nel coordinamento della progettazione strutturale per alcune grandi opere in corso di realizzazione: il progetto definitivo della Torre Unipol in via Larga, il progetto esecutivo della Stazione dell’Alta Velocità di Roma Tiburtina, i progetti definitivo ed esecutivo del Centro Congressi Italia all’EUR – Roma.

Nell’ultimo periodo di permanenza presso lo Studio Majowiecki inizia l’esperienza di assistente alla progettazione e direzione lavori del Museo della Città di Bologna a Palazzo Pepoli, conclusa con l'inaugurazione del Museo nel 2012.

Nel 2006, dopo circa 9 anni di collaborazioni professionali con altri studi, decide di fondare un proprio studio di progettazione: mge Ingegneria Strutturale, ampliando il proprio campo di attività alle strutture in legno e in muratura, alle analisi non lineari di edifici esistenti, alle modellazioni FEM lineari, non lineari materiali, geometriche e non lineari in transitorio.

Attualmente si occupa di:

  • progettazione di nuovi edifici in acciaio, c.a., muratura, legno
  • verifica di vulnerabilità sismica di edifici in acciaio, c.a., muratura
  • consolidamento di edifici esistenti tra cui diversi edifici vincolati

Informazioni aggiuntive

  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.